LA GSX R 750 L2

Gsx R 750 l2

AVANZATA TECNOLOGIA

Telaio pių leggero e compatto

nuova Gsx R 750 l2 del 2012Telaio leggero e compattoLa Gsx R 750 l2 risulta leggera e compattaLa Gsx R 750 l2 ha in comune con la Gsx R minore tutte le tecnologie avanzate Suzuki acquisite dall'esperienza in gara, che hanno reso questa Gsx R 750 l2 del 2012 leggera, compatta, agile e altre migliorie riguardante le emissioni e i consumi.
La Gsx R 750 l2 è l’unica moto in grado di fornire le stesse emozioni sia in strada sia in pista.
L'affiatato team Suzuki ha dotato la Gsx R 750 l2 di un leggero e compatto telaio in doppia trave in alluminio con un interasse di 1,390 mm. Questo corto interasse si è avuto grazie ad una modifica dell'inclinazione del motore, inclinato 3° all'indietro e il tutto si traduce in miglioramento delle prestazioni della moto in curva e del confort del pilota.
Il telaio risulta inoltre alleggerito rispetto la Gsx R 750 precedente grazie alla riduzione delle parti pressofuse.

Stato dell'arte della progettazione del motore

Il motore della Gsx R 750 l2Carter motoreLa Gsx R 750 l2 monta un potente e compatto motore superquadro (ha cioè un alesaggio più ampio e una corsa più corta, per un rapporto alesaggio/corsa che contribuisce a una migliore efficienza e consente regimi di giri più elevati) a 4 tempi e 4 cilindri con raffreddamento a liquido.
Il sistema di scarico è un 4 in 1 in acciaio inossidabile. Nel tubo intermedio è ospitato il sistema Suzuki SET.
La Gsx R 750 l2 monta una frizione antisaltellamento che influisce in maniera molto positiva sulla decelerazione della moto e nella scalata delle marce, migliorando l'entrata e la fluidità in curva.
Sistema di gestione del motoreSistema S-DMS sulla Gsx R 750 l2La Gsx R 750 l2 è dotata della centralina ECM che controlla controlla il sistema di iniezione del carburante, l'accensione, le emissioni e il sistema automatico del minimo (ISC).
Il sistema Suzuki SDTV è composto da una valvola primaria controllata dal gas e da una valvola secondaria controllata dalla centralina ECM.
Il sistema Suzuki S-DMS della Gsx R 750 l2 consente la selezione di due differenti mappature del motore selezionabili in maniera instantanea, una per le altre prestazioni e l'altra per le prestazioni più controllate.

Sospensioni da gara regolabili

Sospensioni regolabiliAmmortizzatore posteriore della Gsx R 750 l2Ammortizzatore di sterzoIl nuovo sistema di sospensioni BPF aiuta la Gsx R 750 l2 nelle prestazioni di smorzamento, rendendo la moto più controllata nelle frenate brusche e all'ingresso in curva. Sia le sospensioni anteriori che quella posteriore sono Showa e totalmente e facilmente regolabili. I freni anteriori sono con dischi interamente flottanti da 310 mm, con pinze monoblocco brembo a montaggio radiale e comandi regolabili. La leva del freno è regolabile in 6 posizioni.
Le pedane poggiapiedi sono regolabili in 3 diverse posizioni, rendendo più confortevole o sportiva la guida del pilota.

Quadro strumenti

Quadro strumenti completo e visibileStrumentazione tecnologicamente avanzata e chiara con laptimer incorporato. Il nuovo quadro strumenti della Gsx R 750 l2 è completo e ben visibile grazie alla possibilità di regolare la luminosità delle luci LED.
Il quadro strumenti della Gsx R 750 l2 è composto da un contagiri analogico con a fianco un display LCD che fornisce una serie di informazioni su tachimetro, contachilometri, doppio parziale, chilometri percorribili in riserva, orologio, temperatura refrigerante/indicatore pressione olio, laptimer/cronometro, indicatore S-DMS, indicatore della marcia inserita, la folle, gli abbaglianti, l'indicatore di direzione, il livello del carburante e gli indicatori F1.

Foto Gsx R 750 l2